Marcia di protesta a Cork

0
228

 

Ci sarà una marcia di protesta contro la risposta delle Suore della Misericordia, dopo la rivelazione su come le persone affidate alle loro cure sono state trattate e per il loro successivo rifiuto da parte delle monache di risarcire le vittime di abusi.

Questa marcia si svolgerà a Cork il 31 agosto.

La marcia, organizzata da Cork Feminista, è prevista per più di tre ore davanti alla sede di Cork della Congretation delle Suore della Misericordia di Via Vescovo nella città di Cork. Cork Feminista guiderà la marcia e farà volare uno striscione firmato dalle vittime delle “Suore Mercy ‘così come altri ordini religiosi che stanno dietro lo sfruttamento e il maltrattamento di giovani donne irlandesi. Parlando a The Cork News, un portavoce della Congregazione delle Suore della Misericordia ha detto che “la congregazione … ha accolto con favore la pubblicazione il rapporto di Mr Justice John Quirke, relativo all’istituzione di un regime di ex gratia a beneficio di quelle donne che hanno lavorato nelle lavanderie Magdalene”. “La nostra Congregazione ha fornito assistenza alle donne che hanno trascorso del tempo con noi. Come contribuenti che donano i loro stipendi netti / pensioni ai nostri fondi di beneficenza, ci sono le nostre sorelle, in risposta alle donne per le quali, nei decenni passati, l’ammissione al Magdalene Lavanderie era visto come un appropriato rifugio. ” Criticando la dichiarazione dei Sisters Of Mercy, Cork Feminista portavoce Maureen Considine ha detto a The Cork News ” l’istituzione non riconoscere le malefatte in relazione alle lavanderie Magdalene. L’affermazione che hanno chiamato ‘cura’ è particolarmente irritante . Il rifiuto di riconoscere e scusarsi per il trattamento abusivo e riduzione in schiavitù di ragazze e donne e ha perso l’occasione per riparare il danno fisico ed emotivo fatto. “Le scuse e un impegno a versare un fondo di compensazione sarebbe un gesto significativo che contribuirebbe al processo di guarigione per i sopravvissuti alla Maddalena che vivono ancora con il sentimento di essere un penitente e il trauma di essere privati della loro libertà ” così ha concluso Ms Considine. Per questo il Cork Femminista scenderà per le strade di Cork il 31 agosto per manifestare.

Sonia Odetto


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here