Le case in Irlanda: belle ma…

0
830

Le case in Irlanda: ecco tutta la verità sull’edilizia irlandese ed i suoi segreti … Perché ogni bravo italiano prima di partire deve sapere a cosa va incontro!

Facciamo un gioco: scendete dall’aeroporto, toccate il suolo irlandese e prendete un taxi per raggiungere il centro città. Qual è la prima cosa che notate e vi fa innamorare di questo paese?

Le case irlandesi!

Una delle cose che colpisce a primo impatto dell’Irlanda sono le sue casette: sia viviate a Cork o in qualsiasi altra città irlandese sfido chiunque di voi a non aver mai avuto il desiderio di possedere una piccola e caratteristica casa irlandese!

Nelle periferie: piccole, costruite con mattoncini rossi, contorniate da prati sempre verdi, con living room enormi a bella vista e back garden che nascondono mille sorprese.

Oppure le case più centrali, magari appartamentini piccoli ma accoglienti, o residenze storiche che si trovano proprio in centro e ospitano appartamenti grandi e moderni, con porte colorate e ampie vetrate.

Insomma, ogni buon italiano che è passato qui in Irlanda, anche per una semplice vacanza, ha desiderato possedere un piccola “bicocca” irlandese. Il fascino di queste case è incredibile, soprattutto per chi non è abituato a questo tipo di edilizia.

Ma … c’è sempre un ma!

Case in Irlanda

Siete sicuri di conoscere veramente le case irlandesi?!?!

Penso che la risposta sia no!
In questo articolo non ci fermeremo soltanto alle mura esteriori e a quei mattoncini rossi che tanto ci fanno impazzire, bensì andremo ad analizzare stanza per stanza, quali e strampalate “trappole” custodiscono le case in Irlanda!

Questa è la dura verità che qualsiasi italiano in Irlanda, non solo a Cork, deve sapere.

LE CASE IN IRLANDA: VADEMECUM PER NON IMPAZZIRE

Premessa: le case in Irlanda sono figlie della fretta.

Già perché per costruirle il prima possibile vengono trascurati un sacco di dettagli importanti che ora andremo a vedere.

Partiamo dal bagno che, a tutti gli effetti,  è una piccola camera degli orrori e dalla doccia elettrica.

Se c’è una cosa che amo fare nella vita è rilassarmi durante una doccia calda. Bene qui è impossibile grazie alle docce elettriche, questi rumorosi aggeggi che in teoria permettono di usare acqua calda senza intaccare le riserve delle “tank”, ossia i serbatogli che riscaldano l’acqua.

In un primo tempo può sembrare una cosa buona, ma prendete in considerazione il fatto che per tutta la durata della vostra doccia sarete accompagnati da un BZZZZZZZZZZZZZZZZZZ incessabile.

E poi la cordicina …  le docce elettriche più vecchie sono dotate di una corda che, una volta tirata, accende la macchina. Molti la scambiano per la luce, non vi dico con quali risultati (si pensa che la doccia sia rotta o peggio).

Case in Irlanda

Per non parlare dei rubinetti. Se non avrete con voi una doccia elettrica dovrete diventare esperti nell’aprire i rubinetti; non troppo calda, ora troppo fredda, ora scotta … la scelta è dunque tra un tormento di sbalzi di temperatura oppure un costante ronzio di sottofondo che trasformeranno la vostra doccia in un’esperienza mozzafiato.

E ancora, parliamo dei tubi dell’acqua: i tubi dell’acqua qui sono strettissimi e basterà un capello di troppo per far allagare il piatto doccia o il lavandino e far iniziare una copiosa pioggia al piano di sotto (quando i tubi iniziano a perdere acqua).

Poi abbiamo la sopracitata tank, che accumula acqua e la scalda ma, nel fare ciò, produce una serie di rumori inquietanti.

Spostiamoci sulle maniglie delle porte: sapete che in Irlanda per chiudere a chiave una porta è necessario prima spostare la maniglia verso l’alto e contemporaneamente girare la chiave?

In molti nei primi momenti non capiscono come chiudere la porta e pensano sia rotta, con tanto di lamentele e crisi di nervi. Anche molte finestre sono difficili da aprire, ma questo è un’altra storia.

Nelle cucine avrete sparsi qua e la interruttori generali che in pratica “accendono” tutta la cucina. Se una mano inavvertitamente ne spenge uno senza accorgersene … ecco che abbiamo una cucina che “non funziona”.

Case in Irlanda

Lavatrici e lavapiatti hanno tutti tubi di scarico che scaricano nei giardini in un piccolo tombino; sono in pratica scarichi aperti.

E la lista sarebbe lunga … bagni schermati che bloccano il segnale wi fi (scordatevi i giochini con il vostro cellulare), mochette ovunque, lampadine che si fulminano ogni due per tre e davvero molto altro.

Ci tengo a precisare che questo articolo è stato scritto non per spaventarvi ma per prepararvi: a volte la differenza di come italiani e irlandesi percepiscono l’edilizia e la “casa” può provocare un vero e proprio shock culturale, e non scherzo!

Ma prendetele cosi come vengono: questo è uno dei paesi più belli del mondo, e in poco tempo imparerete ad amare anche le case irlandesi, con i loro tanti difetti che ve ne faranno innamorare.

L’Irlanda è come le sue case, adorabilmente imperfetta, ma impossibile da non amare (credetemi).

P.S. non c’è il bidet, mettetevi l’anima in pace!

Davide Diana

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here